Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Agosto, casa mia non ti conosco...

Dal titolo avrete capito che si tratta dell'ennesimo post sull'ennesimo mese passato (tra l'altro, annunciato tramite commento nell'articolo di Luglio...).
Ebbene, non vi sbagliate.
Lasciatemi dire che scrivo dopo essermi fatto una bionda da sballo (credo sia londinese, ma non ne sono sicuro), quindi potete capire che non sono molto lucido, e soprattutto immaginerete che farò il più in fretta possibile per tornare di la e sbattermi di nuovo la biondina...



Dunque, Agosto... che posso dire? il mese è passato veloce fino al 14, giorno in cui abbiamo allestito il "megabuffet" di ferragosto... so cosa state pensando, che Ferragosto cade di 15, e non avete torto... ma il fatto è che il 15 era Lunedì, giorno in cui facciamo la serata sarda... ragion per cui i padroni, non volendo accavallare le due seratone, han deciso di anticipare l'evento della stagione... che tra l'altro era, come sempre, sopravvalutato. L'impegno maggiore l'abbiamo avuto i giorni prima per la preparazione, mentre la sera non abbiamo fatto chissà cosa... mentre per i giorni successivi, in cui ci siamo rotti il culo, abbiamo dovuto sudare sette camicie e fare sacrifici di orari, pur di riuscire a sopravvivere nonostante i riposi mancati e le altre difficoltà...
Dopo il 15 il mese è sceso lentamente nel dimenticatoio, ma i giorni passavano lenti, e noi ci trascinavamo di servizio in servizio, attendendo la fine di Agosto per recuperare i riposi mancati...
Ed ora che è Settembre, finalmente la fine della stagione si avvicina, e con mio rammarico scopro che A) non voglio finire la stagione perchè ho timore di fare i conti con delle situazioni in sospeso, B) che la finirò comunque prima dei miei colleghi perchè non mi hanno rinnovato il contratto nonostante i sacrifici che ho fatto durante il lavoro, senza mai lamentarmi e C) che la più grande puttana leccaculo fancazzista del mondo è riuscita ad ottenere la proroga del contratto allisciandosi ben bene i padroni... se questa non è ingiustizia non so cosa possa esserlo...
Per il resto non c'è molto da dire... sto programmando un viaggio in Irlanda con degli amici, e questo per occuparmi il tempo tra una stagione e l'altra (si, spero ancora di trovare lavoro invernale), nella speranza di distrarmi abbastanza e rimuovere una certa persona dalla mia testa e dal mio cuore...
E qui urge una spiegazione per i più... il mio sciopero di qualche tempo fa era per l'appunto dovuto alla rottura con la ragazza che frequentavo... ho passato giorni difficili, poi ho capito che non vale la pena stare male per una persona che ti lascia per via telefonica... perciò ho deciso di godermi l'estate, e devo dire che ci sono riuscito piuttosto bene...
Resta molta malinconia per questa storia persa per nulla, e un briciolo di speranza a cui non voglio dare voce, perchè non esiste che una persona che dice di amarti ti ignori per 2 lunghi, difficili mesi, e poi si permetta di tornare da te e pretendere qualcosa... e tutto questo non è successo, ma ho paura che accadrà...
Comunque sia, vado avanti per la mia strada, mettendo me stesso prima di tutto, e cercando di godermi la vita quel tanto che basta per essere felice.
Ho comprato un cellulare nuovo, ho speso soldi come mai pensavo che avrei fatto, ed ora mi aspetta l'Irlanda... l'unica cosa che mi spaventa è che non capisco se faccio tutto questo per ripartire da zero, o per fuggire da qualcosa...
Forse solo il tempo potrà rispondermi...
Nel frattempo che aspetto, vi lascio un pò di foto di niocche tette-munite, che non guastano mai...
Buona masturbanza!

Iniziamo da un notissimo demotivational, che rende lode e gloria alle tette giganti!

Passiamo poi ad un catalogo illustrato di tipologie di seni...

... e concludiamo con la donna con più tette al mondo!

Poteva mancare la Nippo-niocca? ovviamente no, quindi ecco a voi miss Momoka Kanou!
Potete trovare una nutrita gallery QUI, ed un interessante video QUA!

Ok, ora mi ributto fra le braccia della bionda... si sa mai che ci scappi una tripletta entro domani!
Notte ;)

12 commenti:

D. ha detto...

ah ecco ti molla la ragazza e tu ti vendichi sulle bionde ! :-)

ah l'amour !

La Carta ha detto...

Anch'io non ho passato bei momenti grazie alle "femme fatale", soprattutto quando le donne della mia vita cingevano le vite di un altro...
Vabbè Groucho mi fulmini per averlo parafrasato.

P.S.: Non vorrei fare la figura del segaiolo, ne vorrei essere sempre io a dirtelo, ma la foto della nippo-niocca non funge...

P.P.S.: Buona sveltina\e!

Maroc ha detto...

Le risposte sono più semplici di quanto pensi:

A) non voglio finire la stagione perchè ho timore di fare i conti con delle situazioni in sospeso.
CODARDO.

B) che la finirò comunque prima dei miei colleghi perchè non mi hanno rinnovato il contratto nonostante i sacrifici che ho fatto durante il lavoro, senza mai lamentarmi.
MALISSIMO, AVRESTI DOVUTO.

C) che la più grande puttana leccaculo fancazzista del mondo è riuscita ad ottenere la proroga del contratto allisciandosi ben bene i padroni... se questa non è ingiustizia non so cosa possa esserlo.
SEMPLICEMENTE ARGUZIA E BRAVURA.
E magari un po' di lingua...

Non lamentarti perchè percepisci che il mondo ti stia inculando. O fai finta di lamentarti ma poi ci prendi gusto come una ragazzina protagonista di un qualsiasi hentai, o semplicemente lo inculi tu per primo.
Ma la biondina inglese sarebbe la Thatcher?

Maroc

Driller ha detto...

Minchia, non c'é gusto a parlare con te, mi critichi sempre :'(

Maroc ha detto...

Mi spiace. Se preferisci una persona che venga qui a dirti "Wow quanto sei figo e originale" non credo di essere adatto al caso allora.

Che poi tu percepisca le mie osservazioni come critica anzichè come spunto per poter dare quattro calci nel culo alla situazione nella quale ti trovi, beh, quello è un punto di vista soggettivo. Volevo semplicemente ironizzare su quelle che tu definisci "ingiustizie" ma che invece sembrano semplicemente normalissime situazioni che fanno parte della vita lavorativa e sentimentale di tutti.

Scusa la sincerità, cercherò di diventare un amico di convenienza dicendoti che sei il meglio e che va tutto bene e che è il mondo che ce l'ha con te. Divertiti.

Maroc

Castruccio ha detto...

Chiedere a Maroc di non criticare?e che ci stiamo a fare nel tuo blog scusa, chi la mette un pò di verve?
Salutami Margareth!

Driller ha detto...

@Maroc:
Pensavo che l'ironia nel mio commento fosse palese... in realtà hai ragione in tutto quello che dici, però sto cercando di capire come mai da un pò di tempo a questa parte ti sei fatto più "serio" nei commenti... nessuna critica, per carità...

@Castruccio:
Ho come l'impressione che questa "Margareth" sia l'ennesimo troll/meme/cazzata da te partorita... spero almeno che sia divertente, altrimenti potrei incazzarmi seriamente ;)

Black75 ha detto...

lol! Margareth è il nome della Thatcher.

cmq, leggi il commento che ti ho messo nel post precedente e poi continua la caccia alle biondine... insomma, divertiti se puoi e fanciullo tutto il resto!
tutto quello che ti sta succedendo, purtroppo, come sottolineato da Maroc, appartiene alla vita di tutti i giorni di un imprecisato numero di persone, nulla che valga la pena di perderci il sonno o, peggio, la salute... che il mondo giri a minchia è un dato di fatto, una volta che riesci ad accettarlo difficilmente ti continuerà a spiazzare.
A presto ;)

Driller ha detto...

Beh, che siano cose della vita di tutti i giorni è chiaro, anche se ancora non le accetto come se fosse cosa normale... Poi vabbè, sono episodi che lasciano il tempo che trovano... non è che ci sto pensando continuamente, e sicuramente non ci perdo il sonno ;)
Eppoi gia il fatto di raccontare sul blog queste cose mi aiuta a dar loro il peso che meritano :P

Maroc ha detto...

La risposta è molto semplice: ricoprirti di una corazza di insensibile cinismo è la soluzione per lasciare che il mondo lasci meno cicatrici.
Una volta che riesci a sorpassare la fase di autocompatimento/sega mentale post fine rapporto e che la riconosci per quella che è (nient'altro che una fase, appunto), è tutto tremendamente più nitido.
Ma siccome tendiamo a rifugiarci nei bei ricordi e nei classici "Com'era figo quando/ Come sarebbe figo se", la sofferenza si prolunga in maniera indeterminata.
Ripeto, esercitarsi ad essere cinici ed
insensibili è la soluzione. Ti sfido poi a dirmi che la filosofia di Garfield sia sbagliata :D

P.s.: Non sono più "serio" nei commenti, o almeno non credo. Mi vedo solo un po' più distaccato... l'ironia amara colpisce molto più a fondo di quella allegra.

Maroc

Driller ha detto...

Ok, niente da ridire, la tua risposta è giusta, e la condivido in pieno.
L'unico appunto che voglio farti è che essere cinici ed insensibili funziona, ma quando vieni colpito personalmente dai fatti quotidiani, è sempre più dura.
Insomma, puoi urlare al mondo che non te ne frega un cazzo dell'attentato alle torri gemelle, dei bambini che muoiono di fame in africa o, per stare più vicini, di sara scazzi e altre notizie italiote... ma quando perdi qualcosa di personale è difficile restare distaccato e far finta di nulla. E se ci riesci è solo un fare finta, una facciata per non farti compatire dal prossimo.
Anyway, è sempre questione di tempo, e direi che ne ho gia avuto abbastanza. Ora è tempo di ripartire ;)

Maroc ha detto...

"Ma quando perdi qualcosa di personale è difficile restare distaccato e far finta di nulla. E se ci riesci è solo un fare finta, una facciata per non farti compatire dal prossimo".

Insomma. Una volta che ti eserciti nel cinismo (e per cinismo intendo quello duro e puro, non di certo quello più "commerciale" che si tira fuori all'occasione per giudicare una quindicenne sfigata uccisa dal parentado) tutto comincia a fare meno male. Di contro c'è anche che non ti diverti più come un tempo, però, quando vivevi certe emozioni al massimo.
Anche questo potrebbe essere un motivo del perchè il mio essere distaccato si è accentuato. Però, no, ormai ho smesso di ripensare febbrilmente ai bei tempi passati. Il passato è fatto per essere passato. Bello aver fatto certe cose, ma niente più.

Poi ripeto, i fatti quotidiani ti schiaffeggiano così tanto che diventano sordi alla fine, e ci fai l'abitudine. Semplicemente c'è chi lo fa prima e chi lo fa dopo, e c'è chi si abitua più in fretta e chi si abitua più tardi.
Tutto qui.

Maroc

Posta un commento