Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il mio pensiero vola verso... boh!

Ok, lo ammetto, non so cosa scrivere... mi sento un pò giu, ma non mi va di scrivere un pezzo deprimente, che tanto lo so poi come va a finire... arrivano commenti del tipo "tirati su, la vita è bella", e via dicendo, e forse qualche minchione che mi consiglia il suicidio. Che poi son le stesse cose che dico io alla gente depressa... a parte il suicidio ovviamente.


Ma qui c'è poco da scherzare... ogni speranza viene stroncata sul nascere: non faccio in tempo a pensare che forse per quella ragazza son più che un amico, che sbatto subito sopra una delusione... ma si può chiamare delusione? si può dire che qualcosa o qualcuno ti ha deluso, su una storia che è solo nella tua testa?
Certo che anche io me li scelgo i periodi eh... o forse è proprio il periodo che mi fa stare giu? insomma, non voglio scrivere il solito articolo dell'anno sul 14 Febbraio, non me ne fotto più di tanto... ok, è una stronzata, ma il post su San Valentino mi provoca la nausea... senza contare il continuo bombardamento mediatico per l'ennesima festa consumista inventata di proposito. Dovrebbero fare la festa dei single, che la festa degli innamorati, per come la vedo io, è ogni giorno... per le coppie! Ma vabbè, preferisco far finta di niente... tanto la mia armatura di "Silenzio Stampa" è gia pronta per essere indossata da qui a 10 giorni...
Non so, forse devo chiedere di meno dalla vita, anche se gia non mi pare di chiedere granchè. Essì che non sto male... voglio dire: cazzeggio tutto il giorno, vivo con i miei, ho un sacco di amici (e, ahimè, amiche) e me la spasso. C'è chi pagherebbe per questo (Vero Black? :P).
Ma in realtà non è così... in realtà mi trascino da una giornata all'altra, fiero delle piccole cose che realizzo, ma desideroso di cose più grandi... mi vengono alla mente le parole dell'Oracolo, forti e chiare come mai prima d'ora: "hai così tanta forza dentro... ma agisci come se stessi aspettando qualcosa!".
Io lo so cosa sto aspettando, un lavoro, un'occasione... una responsabilità che mi costringa a muovere il culo, ad adattarmi a qualsiasi cosa trovi, pur di mettere qualcosa sotto i denti. No, non voglio patire la fame, ma avere uno stimolo, un obbiettivo diverso da "Raccogli tutte le bandiere dei Borgia" o "voglio proprio scoparmi quella lì"...
I miei fratelli cel'hanno, un obbiettivo, che poi è lo stesso, anche se hanno avuto due vite diverse: uno si è fatto il culo per laurearsi, ed ora ha un lavoro comunque precario, ma vive da solo, ed ha una ragazza, con cui si farà una vita; l'altro ha cazzeggiato di più, lavora come me nei villaggi turistici, e vive con la ragazza, con cui si farà una vita.
Io sto nel mezzo, ho metà cazzeggiato e metà lavorato, vivo con i miei e non ho una ragazza...
Stando ai miei calcoli, rispetto ai miei fratelli mi mancano due cose: vivere da solo ed avere una ragazza... e credo sia uno di questi due fattori (se non tutti e due) a fornire lo spunto per un obbiettivo. Nel senso che se avessi una ragazza il mio obbiettivo sarebbe quello di renderla felice, vivere con lei e farmi una famiglia... Se invece vivessi da solo, l'obbiettivo sarebbe farmi una ragazza... semplice, no?


A momenti mi verrebbe da salire sul palazzo in cui vivo, affacciarmi al parapetto più alto e urlare "vieni Mondo, io sono pronto. Dammi solo l'occasione di dimostrare quanto valgo!".
Ma so che non servirà a molto... al massimo verrò internato in un manicomio.
Cheppoi, se mi internassero, saprei pure di che vaneggiare... Parlerei di complotti mondiali, in cui una setta conosciuta come "i Templari" muove i fili del pianeta, cercando di guidare il genere umano verso una nuova era. Che poi è il proposito di ogni setta che si rispetti... se non mi piacesse così tanto ucciderli, credo mi unirei a loro... ma anche se il loro fine è nobile, i mezzi che usano non lo sono altrettanto, quindi preferisco stare con gli Assassini. Almeno loro sanno che "nulla è reale, tutto è lecito"...

Vorrei precisare che ci ho pensato un pò prima di premere il tasto "Pubblica Post", perchè mi chiedevo come sarei apparso ai miei lettori dopo letto questo articolo scritto di getto... poi mi son ricordato che solitamente non me ne fotte del giudizio degli altri.

16 commenti:

fracatz ha detto...

Se continui con questo tipo di proponimenti, finirai prima o poi con l'inguaiarti, figliolo

Driller ha detto...

A quali proponimenti ti riferisci di preciso?

kurdt ha detto...

Il mondo se ne fotte dei proponimenti.

Prendi e vattene di casa, un lavoro da negro lo trovi, stai tranquillo.

Il problema è che ti stai ponendo degli obbiettivi che non sei ancora disposto ad affrontare.

Quando avrai veramente voglia di andare via da casa, lo farai.

Idem quando veramente avrai voglia di stare con una ragazza.

O perlomeno questo credo. ;)

Driller ha detto...

I lavori da negro li trovo eccome, anzi: li faccio da una vita ormai. E' questo il punto, se non trovo lavoro fisso le possibilità son poche. Non posso andare via di casa senza un centesimo.
No, il discorso è che voglio avere una minima base da cui partire. Di mio ho gia provato ad andare a Roma due mesi, e cercare lavoro li. Ma è andata male, e son dovuto tornare a lavorare qui.
Trovassi lavoro invernale sarei apposto, almeno all'inizio. Almeno potrei dare continuità al lavoro, smettere di essere occupato 4 mesi all'anno e cercare negli altri 8.

La storia della ragazza è differente. Io voglio avere una ragazza, ma mica me la posso creare di punto in bianco. Non posso andare da una e dirle "da oggi sei la mia ragazza". Certo però, sarebbe bello :P

kurdt ha detto...

Se parli un minimo d'inglese te lo trovo io un lavoro da fare 12 mesi all'anno, qui in spagna.

Con lo spagnolo non dovresti avere nessun problema invece.

Anonimo ha detto...

Determinazione, prima di tutto. Sono molto d'accordo con kurdt su tutta la linea. E se vuoi scrivere un post da depresso senza essere tirato su o consigliato verso il suicidio, se vuoi ti presto i miei lettori, che quando scrivo post pieni di depressione (ultimamente sempre) scrivono commenti assolutamente non relazionati/non relazionabili, ironici, o completamente folli.

E comunque non farti la ragazza, fidati.

Driller ha detto...

@Kurdt:
L'inglese lo conosco più che bene, magari non lo parlo fluidamente, ma è perchè non lo faccio spesso. Lo leggo, più che parlarlo.
Di che lavoro si tratta? :D

@Sharp:
Mi sa che anche io ho fatto un commentino ironico tempo fa :P
Per la ragazza... sai cos'è? che io la vedo in una maniera molto idealizzata... trovare la persona che davvero ti completa, che ti fa dire "come facevo prima senza di te?", e tutte queste cose pseudo romantiche... ma lo so che non va così... solo che il mio desiderio persiste... voglio avere una donna importante nella mia vita (che non sia mia madre), che dipenda da me e da cui dipendere a mia volta... boh, chi la pensa come me ha gia capito senza che vada oltre; chi invece non la pensa così non capirebbe mai...

kurdt ha detto...

Si tratta di lavoro da negri, per cominciare, ma qui si trova di tutto, cameriere, barista, prostituta, topo d'appartamento, etc etc.

Sulle donne, non farti troppe illusioni, son troie, ed è giusto così.

Driller ha detto...

Ho sempre desiderato fare la prostituta... sempre se i miei clienti son donna. Il casino è trovare qualcuno che ti versi i contributi :P
Cmq se permetti, tra fare cameriere in spagna e fare il cuoco in italia, preferisco la seconda...

Non tutte le donne sono troie. Molte, ma non tutte.

Black75 ha detto...

Innanzi tutto riconosco di essermi lasciato sfuggire un commento troppo superficiale (ma in assoluta buona fede). Il fatto è che in pratica mi rendo conto che un altro bebè a distanza di 3 anni e mezzo dalla primogenita, quindi quando bene o male stavo riacquisendo una sorta di "equilibrio" pratico oltre che mentale, arreca danni neurali maggiori di quanto al tempo causò la sorellina... diciamo che è un miracolo che ancora cip e ciop (i miei 2 unici neuroni non fulminati) riescano di tanto in tanto a scontrarsi e creare nel vuoro una traccia di attività cognitiva (azz! guarda te quante cazzate sono riuscito a scrivere nel solo preambolo!!!).

Per il resto... mah, sono convinto che la cosa più sciocca che io possa fare sia quella di iniziare una frase con "secondo me...", "vedrai che...", "abbi pazienza che...".
Quindi dirò due parole su di me:
ho sempre sbattuto il muso molto duramente, sulle poppe delle ragazze (lol, vabeh, capisci uguale cosa voglio dire) tanto da convincermi di essere un infallibile cecchino al contrario (cosa della quale ho ampliamente dato conferma con i fatti quando giocavo sul Live con i vari CoD)... Alla fine mi sono stancato, ed ho preso la proverbiale decisione di "restarmene un po' calmo e tranquillo per i fattacci miei che tanto stavo forse anche meglio". Non appena messo in pratica questa difensivissima tattica mi è capitata fra capo e collo quella che oggi è mia moglie e che mi ha dato due bei bimbi.

Il fattore lavoro è un po' più un casino (che scoperta eh!?). In più è proprio il fattore che avevo dimenticato di inserire nel cocktail della "situazione idilliaca" alla quale mi riferivo nel mio precedente post. Ok, ma inserito questo, pagherei davvero per un giorno come quelli del mio stesso passato (per il resto simili alla giornata descritta da te)... come adesso ad esempio: ti pare normale che ho cominciato a scrivere questo post alle 19:35 ed ogni 2 parole devo scappare in aiuto di qualcuno in casa????
Ok, giuro che avevo ancora qualcosa da scrivere... ma durante le ultime 3 o 4 interruzioni l'effetto del frontale fra cip e ciop si è definitivamente dissolto: pazienza!
Alla prossima gringo!

Driller ha detto...

Black, ti amo!
Non quanto ti ama tua moglie, sicuramente :P
Preciso subito che il tuo commento sulla "situazione idilliaca" non l'ho preso a male, anzi! Ho fatto un riferimento a questo nel post, ma era solo una battuta, niente di malizioso ;)
Lo preciso perchè sembra quasi che ti sei messo sulla difensiva col preambolo :D

Per il resto, il discorso è un pò complicato, o forse no.
Il fattore lavoro da una parte è colpa mia, ho sempre il dubbio che magari non mi impegno abbastanza a cercarlo. Dall'altra però non vedo un'aiuto dalla società, e questo un pò mi butta giù, un pò mi da spinta.

Per quanto riguarda la ragazza, non la reputo una cosa indispensabile. Però mi farebbe piacere dividere le gioie ed i dolori con una persona importante, venirci incontro, confidarci, aprirci totalmente. Mi sentirei più leggero, sapendo che al mondo c'è qualcuno che mi sopporta, che mi comprende profondamente, una persona a cui poter dire tutto, senza paura della sua reazione.
Certo, col tempo arriverà... ma a volte vorrei che quel tempo fosse ora.

Black75 ha detto...

;)ma no ma no, niente difensiva era solo per spiegarmi meglio! Per il resto: amore corrisposto :D

Mr. Tambourine ha detto...

Ancora meglio: perché non istituzionalizzare la festa dei cornificatori?
Sono una razza discriminata, eh.

Driller ha detto...

Hmmm, beh, fare la festa dei cornificatori sarebbe piuttosto crudele... facciamolo!!! :D

Castruccio ha detto...

Vorrei nome cognome o nick dei suddetti minchioni.

Driller ha detto...

Guarda, uno si chiama Castruccio Castracani. Ho detto tutto.

Posta un commento